Lenno, perdono l’orientamento

Salvate a tarda sera

Lenno, perdono l’orientamento  Salvate a tarda sera
Una squadra del Soccorso alpino

Una squadra del Soccorso alpino

Ingente mobilitazione di uomini e mezzi ieri sera poco dopo le 20 tra Lenno e Ossuccio dopo che due ragazze del posto - entrambe di 17 anni, una di Mezzegra e una di Lenno- hanno perso l’orientamento mentre tentavano di rientrare dalla mulattiera acciottolata che porta al monastero di San Benedetto in Val Perlana. Quando le hanno individuate, erano in una zona impervia a 25 minuti dall’Abbazia dell’Acquafredda.

Pare fossero partite a meta’ pomeriggio in tenuta sportiva per una passeggiata in montagna, vista anche la giornata con temperature primaverili. Scattato l’allarme, in pochi minuti sul posto sono intervenute due squadre della stazione Lario Occidentale del Soccorso alpino (12 uomini) guidate dal capo stazione Lorenzo Peschiera, due squadre dei vigili del fuoco, il comandante della polizia locale Massimo Castelli. Sul posto, in contatto coi soccorritori, anche il sindaco Mauro Guerra. I soccorsi sono stati coordinati dal piazzale dell’Abbazia dell’Acquafredda a Lenno. «Le abbiamo ritrovate. Sono spaventate e infreddolite, ma stanno bene» questo alle 21.15 l’annuncio diramato dagli uomini del Soccorso Alpino. Pare il primo ad individuarle sia stato il fratello di una delle due, salito in moto alla ricerca delle ragazze.

© RIPRODUZIONE RISERVATA