«Macché evasori»   Val Cavargna contro gli svizzeri
Cusino, la “porta d’ingresso” alla Val Cavargna

«Macché evasori»

Val Cavargna contro gli svizzeri

Le ironie sulle tasse dei frontalieri fanno discutere dopo gli sfottò dei funzionari ticinesi «Non prendiamo lezioni da loro. Qui si lavora»

Ironia della sorte, sarà il lago di Como - nella fattispecie Esino Lario - a ospitare a giugno il raduno mondiale di Wikimania, che richiamerà migliaia di appassionati dell’enciclopedia on line wikipedia (oggi è previsto un sopralluogo alla presenza del presidente Maroni).

Di certo, avranno altro a cui pensare i (poco) solerti funzionari svizzeri che hanno trovato tempo e modo di “correggere” wikipedia alla voce Val Cavargna, aggiungendo alla voce «una delle zone più povere d’Italia, dove la quasi totalità degli abitanti lavora e paga le tasse in Svizzera», la frase «ah ah ah pagano le tasse in Svizzera, ma per favore».

«In Val Cavargna - ribattono - conta la sostanza, questa è la verità»

I dettagli su la Provincia in edicola venerdì 19 febbraio

© RIPRODUZIONE RISERVATA