Pigra, due colpi di fucile alla moglie  Patteggia quasi cinque anni
L’intervento dei carabinieri di Castiglione Intelvi il 21 giugno 2015

Pigra, due colpi di fucile alla moglie

Patteggia quasi cinque anni

a sentenza emessa dal giudice per le udienze preliminari

Alfredo Puricelli sparò con l’arma dopo l’ennesimo litigio con la consorte

Imbracciò il fucile caricato a pallini e, al culmine dell’ennesima lite con la moglie, esplose due colpi. Un raptus di follia che costò una corsa in ospedale e un intervento chirurgico d’urgenza per la donna, che ha rischiato di morire, e la cella per lui.

Ieri la sentenza del giudice delle udienze preliminari, che ha ratificato l’accordo sul patteggiamento raggiunto tra il pubblico ministero titolare dell’inchiesta e l’avvocato difensore.

Alfredo Puricelli , dopotutto, si è sempre dichiarato colpevole del tentato omicidio della moglie. La pena finale è stata di 4 anni e 10 mesi di carcere.

La scampata tragedia risale alla fine di giugno dello scorso anno quando, poco dopo le otto e mezza di una normale mattina, in una villetta del centro di Pigra, sono detonati i due colpi di fucile.

I dettagli su La Provincia in edicola venerdì 20 maggio

© RIPRODUZIONE RISERVATA