Ragazza precipita per 150 metri  Soccorsa con l’elicottero, è grave
Le operazioni di recupero della sfortunata escursionista caduta nel canalone

Ragazza precipita per 150 metri

Soccorsa con l’elicottero, è grave

La giovane, 18 anni di Rovellasca, stava passeggiando sopra il Rifugio Menaggio con una coetanea. Sarebbe scivolata in un canalone sotto gli occhi dell’amica: ora è in Rianimazione al Sant’Anna

Grave incidente in montagna, nel pomeriggio di ieri, in territorio di Plesio. Due ragazze di Rovellasca uscite di casa al mattino per un’escursione in quota fra le montagna del Centro Lario, hanno concluso nel peggiore dei modi quella che doveva essere una bella ed emozionante giornata. Sopra il rifugio Menaggio, a circa 1.500 metri di quota, qualcosa è andato storto e le due giovani sono state risucchiate in un canalone: una delle due, 18 anni, è addirittura precipitata per circa 150 metri sul ripido versante, sotto gli occhi esterrefatti dell’amica, che non è riuscita a trattenerla e si è per fortuna aggrappata ad alcuni arbusti qualche decina di metri sotto, lungo l’erta che sale diretta fino al monte Grona.

L’emergenza è scattata poco dopo le 15.30 e la macchina dei soccorsi si è subito messa in moto, con l’eliambulanza del 118 di Sondrio, i Vigili del Fuoco di Menaggio e una squadra del Soccorso alpino della stazione Lario Occidentale e Ceresio. L’equipaggio dell’elicottero ha subito individuato la giovane finita in fondo al canalone ed è riuscito a scendere e a recuperarla.

Le sue condizioni sono apparse subito gravi: è stata trasportata all’ospedale Sant’Anna di Como ed è stata ricoverata in Rianimazione per un trauma cranico facciale; solo qualche escoriazione, invece, per l’amica, sotto choc. Non ancora chiare le esatte cause del terribile infortunio, ma in base a testimonianze raccolte al rifugio Menaggio, dove ieri, nonostante il freddo, è transitata parecchia gente, le due ragazze non avevano certo l’aria di esperte d’alta quota. Hanno fatto anche loro tappa al rifugio, poi in parecchi le hanno viste riprendere a salire uscendo presto dal sentiero.

© RIPRODUZIONE RISERVATA