Ripartono le code lungo la Regina  L’appello: «Ridateci i movieri»
Le auto ferme in colonne nel tardo pomeriggio di lunedì: sulla Regina è una scena abituale

Ripartono le code lungo la Regina

L’appello: «Ridateci i movieri»

Menaggio Alla vigilia delle lunghe vacanze di Pasqua l’appello del sindacalista dei frontalieri del lago «Unico modo per evitare gli ingorghi»

La stagione turistica del lago è cominciata e già si pensa alla Pasqua. Lo si intuisce dalla situazione del traffico: altra coda tremenda, l’altro giorno, tra Colonno, Sala Comacina e Ossuccio. Due pullman turistici si sono incastrati, poi sono sopraggiunti altri mezzi pesanti e la situazione si è fatta caotica. Si sono formati lunghi serpentoni di veicoli in entrambi i sensi di marcia e, anche quando la paralisi sembrava scongiurata, gli automobilisti coinvolti hanno impiegato più di mezz’ora per compiere due chilometri e togliersi dalle famigerate strettoie della Tremezzina.

Nel caos si è trovata coinvolta anche un’ambulanza a sirene spiegate, che ha perso ovviamente tempo prezioso per riuscire a destreggiarsi tra le due infinite code di veicoli.

Il disagio si è verificato dopo le 17, quando rientrano anche i frontalieri. Un’ordinanza dell’Anas emessa nei giorni scorsi (dovrebbe entrare in vigore oggi, mercoledì 12) impone, per i mezzi pesanti, il transito da Colonno a Menaggio dalle 6.30 alle 14 e in senso inverso dalle 14 alle 19.30, ma il vincolo non riguarda i mezzi partono o hanno come destinazione un paese fra Argegno e Menaggio. I pullman turistici che vanno e vengono dalla Tremezzina, insomma, non hanno limiti di orari. E ora la gente chiede i movieri.

I dettagli su La Provincia in edicola mercoledì 12 aprile

© RIPRODUZIONE RISERVATA