San Siro, il lago si abbassa  E spuntano i resti di una chiesa
I resti della antica chiesa sulla spiaggia

San Siro, il lago si abbassa

E spuntano i resti di una chiesa

Secondo gli esperti potrebbe essere addirittura di epoca romana

La perdurante siccità ha provocato un insolito abbassamento del livello del lago e a San Siro, proprio nella località da cui ha preso nome il Comune nato dalla fusione fra Santa Maria Rezzonico e Sant’Abbondio, sulla spiaggia sono emersi resti di mura di un’antichissima costruzione. Potrebbe sembrare un piccolo edificio, che peraltro già incuriosirebbe, lasciando intuire che in epoca remota il livello del Lario fosse ben più basso di quello attuale.

Se l’attuale parrocchiale di Santa Maria Assunta, che risale alla metà del XV secolo, sembra antica, l’edificio di culto sepolto sott’acqua risalirebbe addirittura all’epoca romana.

«Si tratta, quasi sicuramente, di ruderi di una chiesa da ricollegare ai primi vescovi lombardi - afferma Mario Sala, cittadino che è stato fra i primi a notare i resti sulla spiaggia e ad effettuare qualche interessante ricerca - . Dopo il martirio dei soldati romani con le prime conversioni alla fede cristiana, ecco Felice, vescovo comasco, e poi Siro, che nel IV secolo fu il primo vescovo di Pavia, allora capitale Longobarda e con influenze su molti territori, che anche le genti della plebe di Menaggio conobbero».

L’articolo completo su La Provincia di venerdì 8 gennaio

© RIPRODUZIONE RISERVATA