Tremezzina Music festival sul Bisbino  Lo swing di Ferretti sale sul piroscafo
Giovanni Lindo Ferretti ,Giorgio Barberio Corsettii e Gianni Maroccolo

Tremezzina Music festival sul Bisbino

Lo swing di Ferretti sale sul piroscafo

Grandi eventiIl 16 agosto il concerto sull’acqua segna un ritorno alle origini per la kermesse

Dal 17 al 20 al parco Olivelli appuntamenti imperdibili dal soul al funk. Teatro barbarico a Lanzo

Con la punta di diamante rappresentata da Giovanni Lindo Ferretti - leader carismatico dei Cccp, Csi e Pgr - il “Tremezzina Music Festival”, segna da un lato un altro scatto in avanti verso una musica di qualità (a latitudini non certo semplici), dall’altro un ritorno alle origini.

Quattro band

Già perché in occasione del quindicesimo anniversario il Festival torna alle origini ovvero laddove tutto era iniziato, quasi come una sfida come Festival Jazz “puro”: il piroscafo Bisbino con un’anteprima a tutto swing (ma non mancheranno le incursioni nel soul, funk e r&b) in grado di coinvolgere un pubblico dai gusti differenziati.

L’appuntamento a bordo del Bisbino è per il 16 agosto (ore 22), mentre dal 17 al 20 (ore 22) il Festival sarà ospitato nella sua sede naturale: il parco Teresio Olivelli (tutte le serate sono ad ingresso libero).

Le prime due serate (17 e 18) vedranno esibirsi, come da tradizione, quattro jazz band: dal jazz contemporaneo europeo dei Travelers, quartetto italo-francese capitanato da Matteo Bortone fresco vincitore del titolo di miglior nuovo talento Top Jazz 2015 (altro “must” per il TMF), ai Fabularasa, ensemble pugliese che fonde word music, fusion, jazz e canzone d’autore, con la presenza straordinaria del fiatista americano Paul Mc Candless, geniale polistrumentista degli Oregon, considerato uno dei maggiori oboisti al mondo. Arrigo Cappelletti, affermato pianista comasco, in trio con i fuoriclasse Furio di Castri e Bruce Ditmas, proporrà un omaggio all’artista canadese Paul Bley e sarà seguito dagli Area Open Project trio, formazione in cui lo storico pianista degli Area Patrizio Fariselli prosegue l’esperienza del Reunion Tour proponendo nuovi brani alternati al alcuni immortali pezzi del passato.

Si volta pagina venerdì 19: il trio di Jack Jaselli, scrittura personale che affonda le sue radici nel blues e nel soul, porta a Tremezzo il “Monster Moon tour”, progetto diventato veicolo di un desiderio folle e romantico: fare musica, in Italia, in inglese e con un sound internazionale. A seguire i Black Beat Movement, collettivo milanese future soul che costruisce il suo sound mescolando sonorità nu soul e hip hop con un approccio e un songwriting alternativo. Afferma Marco Zanotta, direttore artistico della manifestazione: “Anche quest’anno partecipare al Tremezzina Music Festival è come partire per un viaggio verso l’ignoto, oltre i limiti della fantasia.

In questo viaggio c’è tutto e il contrario di tutto: il passato, il presente, la speranza nel futuro, echi musicali dei paesi più lontani.

Sponsor Chiarella

C’è il vecchio, il nuovo, il familiare, lo sconosciuto”. La sorpresa più interessante ci attende il 20 con un ospite d’eccezione: Giovanni Lindo Ferretti, carismatico leader dei Cccp, Csi e Pgr, formazioni seminali in ambito rock d’avanguardia, si cimenta ora in un progetto che fonde teatro, cinema, parole e musica ed intende celebrare il mito fondante la civiltà, ovvero il rapporto uomo-cavallo.

Questa serata si avvale della collaborazione con il marchio “Acqua Chiarella” ed avrà un seguito domenica 21 a Lanzo Intelvi con lo spettacolo di Teatro barbarico “La cerimonia del Sé”. Gran finale ancora al piroscafo Bisbino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (0) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare