Valsolda, la tragedia nei boschi  È morto davanti al fratello
Il soccorso alpino mentre riporta a valle il corpo di Carluccio Pagani

Valsolda, la tragedia nei boschi

È morto davanti al fratello

Lunedì i funerali di Carluccio Pagani, 59 anni, frontaliere rimasto vittima di un infortunio sabato

Si svolgeranno oggi i funerali di Carluccio Pagani, il cinquantanovenne rimasto vittima di un tragico incidente nel pomeriggio di sabato mentre era intento a fare pulizia nel bosco assieme a un fratello sopra San Mamete.

La salma è stata portata a Porlezza nella camera ardente della ditta di pompe funebri incaricata e in tanti, ieri, sono passati a recitare un’ultima preghiera per lo sfortunato frontaliere, ricordato da tutti coloro che lo conoscevano come un gran lavoratore e uomo riservato, di poche parole, ma sempre disponibile a dare una mano dove c’era bisogno.

I due fratelli due erano intenti a tagliare alcune piante, quando all’improvviso è avvenuta la tragedia: pare che la vittima abbia cercato di spingere l’albero in fase di taglio per agevolarne la caduta, ma il tronco ha preso una direzione inattesa e l’uomo non ha fatto in tempo a scansarsi

© RIPRODUZIONE RISERVATA