Bambino travolto a Olgiate  Operato di nuovo, è sempre grave
La via San Gerardo all’incrocio con via Volpi Caimi: sull’asfalto i segni dei rilievi dell’incidente

Bambino travolto a Olgiate

Operato di nuovo, è sempre grave

Il piccolo, 5 anni, è in terapia intensiva al Papa Giovanni XXIII di Bergamo. Ha superato anche il secondo intervento, ma la prognosi resta comunque riservata

Resta grave il bimbo di cinque anni investito domenica mattina in via San Gerardo. Ricoverato all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, le sue condizioni sono considerate stabili. Dopo l’intervento d’urgenza cui era stato sottoposto domenica all’ospedale Sant’Anna a causa delle gravi lesioni riportate nell’investimento, ieri ha subito una seconda operazione.

L’ha superata e ora resta in terapia intensiva; la prognosi rimane riservata in attesa di valutare l’evolversi del quadro clinico. Dopo il primo intervento d’urgenza, nella serata di domenica era stato trasferito con l’elisoccorso all’ospedale Papa Giovanni XXIII, poiché dotato di un reparto di rianimazione pediatrica.

Con i suoi genitori e il fratello maggiore aveva partecipato alla messa delle 9.30 nella chiesa di San Gerardo e, con loro, all’uscita si era incamminato lungo via San Gerardo. Nello scendere sul marciapiede accanto a un amichetto, figlio di una coppia di amici dei suoi genitori, sarebbe inciampato finendo sulla strada. Per sua sfortuna è finito sulla sede stradale proprio nel momento in cui passava un’auto che, seppur procedesse lentamente, non ha potuto fare niente per evitare l’impatto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA