Bruciano la Val Rezzo  Rogo di 40 ettari
L’incendio che si è sviluppato ieri mattina a sud di San Lucio in Val Rezzo

Bruciano la Val Rezzo

Rogo di 40 ettari

Un pascolo distrutto Squadra antincendio e pompieri svizzeri sul posto Elicotteri e Canadair a terra per le forti raffiche di vento

Anche la Pasqua sembra non rappresentare una tregua per gli incendi.

All’alba di ieri l’ennesimo rogo è divampato sulla montagne della Val Rezzo, da San Lucio, al confine con la Val Cavargna, verso sud, fino a lambire il territorio della Valsolda.

Un’ampia area montana di pascolo che si estende attorno ai 1.500 metri di quota è stata devastata dalle fiamme e per la squadra antincendio della Comunità montana non è stato affatto agevole intervenire: un forte vento ha infatti caratterizzato la giornata, impedendo agli elicotteri di volare e obbligando a condurre le operazioni esclusivamente da terra.

L’allarme è scattato poco dopo l’alba e una quindicina di volontari dell’anticendio sono subito saliti per contenere le fiamme; a dare loro una mano sono intervenuti anche una decina di vigili del fuoco del Canton Ticino, allarmati dall’estensione del rogo, che stava per interessare anche il versante elvetico.

I dettagli su La Provincia in edicola mercoledì 19 aprile

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (0) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare