I ladri picchiano anche il cagnolino  Cadorago, bloccati sulla porta di casa

I ladri picchiano anche il cagnolino

Cadorago, bloccati sulla porta di casa

L’altra sera in via Pirandello. Furti a segno in zona farmacia

Picchiano un bastardino per svaligiare una casa. È successo l’altra sera intorno alle 22, in via Pirandello, una traversa di via Ariosto dove ci sono le scuole primarie dove sconosciuti hanno tentato di derubare un appartamento.

Ce l’avrebbero fatta se non fosse stato per un cagnolino. I residenti infatti si sono accorti dei malviventi che tentavano di penetrare in casa dal retro quando il cane ha iniziato prima ad abbaiare e poi a guaire, piangere.

I ladri aveva percosso l’amico a quattro zampe, a calci e bastonate, fino a renderlo del tutto inoffensivo. Dato l’allarme però la famiglia si è spaventata, ha acceso tutte le luci ed ha chiamato i carabinieri che sono accorsi sul posto. A quel punto la banda ha deciso di rinunciare al colpo.

Altre incursioni, invece, sono state messe a segno lunedì in pieno pomeriggio nei dintorni della farmacia. Erano circa le 17 quando una banda è entrata nel cortile adiacente, dove c’è una palazzina con sei appartamenti e un villino da due. La zona è usata come parcheggio per il centro, c’è grande via vai, eppure i ladri hanno fatto in tempo ad entrare in una casa al primo piano ed arrampicarsi fino al terzo aggrappandosi ai pluviali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (5) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare
Lello Lollo scrive: 19-01-2016 - 07:14h
Purtroppo questa è la mia reale paura (per vari motivi), ovvero che entrando in nostra assenza possano fare del male al nostro cagnolino; per il resto io rimango della mia idea (che sembra quasi dettata dalla rassegnazione dei fatti): prendano quello che vogliono ma non facciano del male a nessuno; i beni materiali si acquistano di nuovo, essere malmenati da certa feccia ti rimane impresso nella mente a vita!!!
oscar malavasi scrive: 15-01-2016 - 16:31h
Il cagnolino non è mio, ma so che sta bene. Come hanno avuto un'esplosione di ironia con il cartello scritto a mano "spaccio droga" per poi nell'articolo successivo dire che contro di loro "non si può fare quasi nulla", perché adesso non vanno a mettere altri cartelli "casa ancora non visitata", magari qualcuno troverà ironia anche in questi... tanto contro i ladri non si può fare quasi nulla. Dopo però sarebbe meglio che NOI ci mettessimo a fare altri cartelli scritti a mano e spiegare a quella massa di comici che siamo stufi
perugino ean scrive: 15-01-2016 - 14:37h
spero che il cagnolino stia bene e gli mandano una carezza! e poi dicono che non possiamo difenderci ?? ma stiamo scherzando ??? ogni mezzo è buono per spaccare la testa a questi delinquenti!!! in altri paesi ,dell UE è legale il t taser una bella scossetta elettrica..e il gioco è fatto neutralizzata la feccia !!!.. bene organizziamoci !!!!
keith moon scrive: 15-01-2016 - 14:05h
Non se ne può più di questa feccia inutile......e chi di dovere sta a guardare.
Vedi tutti i commenti