Rovello, la “Madonnina del miracolo”  nella grotta realizzata dall’Ave
La Madonnina di Rovello

Rovello, la “Madonnina del miracolo”

nella grotta realizzata dall’Ave

Rimarrà fino alla fine dei restauri della statua trovata in discarica

Nel 1992 salvò la figlia del responsabile dell’associazione dei volontari

È una madonnina miracolosa quella provvisoriamente sistemata nella grotta artificiale realizzata nelle scorse settimane da parte dei volontari Ave. Intervento effettuato per ospitare l’immagine sacra rinvenuta qualche mese fa in discarica, attualmente in corso di restauro, per essere poi posizionata nell’area di conferimento dei rifiuti – da tempo gestita dall’associazione di volontariato per conto del Comune – con l’obiettivo di farla diventare la Madonna dell’ambiente.

In attesa della sistemazione definitiva, Carlo Ortelli, uno dei volontari Ave abitualmente “in servizio”, assieme ad altri soci alla piattaforma rifiuti, ha deciso di prestare al gruppo la madonnina che nel 1992 ha “salvato” la figlia Vanessa, che allora aveva 6 anni e oggi ne ha 29, una vicenda che era stata allora riportata anche da alcuni periodici editi a livello nazionale.

Tutta la storia su La Provincia in edicola mercoledì 13 gennaio

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (0) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare