Sorprende un ladro armato di coltello  Anziano aggredito si difende a morsi
Enrico Castelli con un vistoso cerotto sul naso

Sorprende un ladro armato di coltello

Anziano aggredito si difende a morsi

Castelnuovo, sulla scala di casa l’agguato a Enrico Castelli, 78 anni

«Ho visto la morte in faccia; ho pensato che la mia vita fosse finita». Enrico Castelli– 78 anni, ex boscaiolo – ricorda con angoscia la drammatica aggressione subita alle 23 di martedì quando un rapinatore armato di coltello e con un passamontagna in testa lo ha assalito sulla scala esterna della sua abitazione, in via Cattaneo.

«Finita la partita di Champions, sono uscito per salire in camera che si raggiunge dalla scala esterna – spiega il pensionato – Nel guardare in alto, mi sono accorto che era leggermente aperta la porticina del cascinale; sono andato in cortile per verificare se ci fosse qualcuno, dopodiché mi sono diretto verso la scala».

« Quando ero a metà scala, mi è venuto incontro e mi ha aggredito. Mi ha buttato per terra, messo in ginocchio e, puntandomi il coltello al petto, mi ha chiesto di dargli i soldi. Ho cercato di gridare; lui ha cercato di tapparmi la bocca. Ho stretto i denti e sono riuscito a morsicargli un dito; sembrava avesse allentato la presa».

Invece non ha desistito, anzi: «Mi ha ributtato a terra con tale violenza che ho sbattuto la faccia contro il cemento e, dalla ferita all’altezza del naso, è uscito tanto sangue – racconta il pensionato, che ha riportato anche ecchimosi al ginocchio».

Poi è riuscito a gridare e a chiamare aiuto e il rapinatore ha desistito ed è fuggito.

© RIPRODUZIONE RISERVATA