INCIDENTE A SARONNO MORTI TRE RAGAZZI   DUE ERANO DI ROVELLO
L’auto su cui viaggiavano i ragazzi

INCIDENTE A SARONNO
MORTI TRE RAGAZZI

DUE ERANO DI ROVELLO

Ieri sera a Saronno alle 22,45 in viale Lombardia una Fiat Punto con a bordo quattro ragazzi è stata centrata da un autocarro: feriti i due conducenti, morti tre giovani che viaggiavano sull’utilitaria

Tragedia della strada ieri alle 22.45 a Saronno: in viale Lombardia una Fiat Punto proveniente da Solaro con a bordo quattro ragazzi, all’altezza del distributore della Esso e di un centro commerciale si è scontrata violentemente con un autocarro che da Saronno andava verso Solaro . Stando a quanto ricostruito fino ad ora dai carabinieri di Saronno, il conducente dell’auto avrebbe deciso di effettuare un’inversione di marcia passando attraverso il distributore di benzina, senza accorgersi del sopraggiungere del mezzo pesante. L’autista del mezzo, dal canto suo, non è riuscito a frenare in tempo.

I tre ragazzi rimasti uccisi sono Alessandro Masini, studente 16 enne residente a Saronno, Matteo Carnelli, anche lui studente di 16 anni, e Davide Greco, studente di 21 anni, entrambi di Rovello. A guidare la Fiat punto a bordo della quale viaggiavano era un quarto giovane, anche lui poco più che ventenne, ora ricoverato all’ospedale Niguarda di Milano. Secondo la ricostruzione dei carabinieri di Saronno, intervenuti insieme ai Vigili del Fuoco di Varese, il ventenne alla guida ha effettuato un’improvvisa inversione di marcia probabilmente per entrare in un distributore di benzina che era dall’altra parte della carreggiata. Nella manovra non si è accorto del camion che stava sopraggiungendo. Nello schianto i tre amici sono morti, lui è rimasto gravemente ferito e ha riportato ferite anche l’autista del camion, un 25enne di Uboldo (Varese), portato in ospedale a Saronno.

I rilievi sul luogo dell’incidente

I rilievi sul luogo dell’incidente

Il conducente dell’auto è stato trasportato all’ospedale Niguarda di Milano, quello del camion all’ospedale di Saronno. Le salme dei tre ragazzi sono nella camera ardente dell’ospedale di Busto Arsizio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA