Black panther - wakanda forever atmos

Uscito nel 2018 quale 18mo capitolo del Marvel Cinematic Universe, “Black Panther” ottenne immediati consensi unanimi di critica e pubblico, conquistando 7 candidature agli Oscar (tra cui miglior film) e, unica pellicola nella storia del MCU, vincendo tre statuette (scenografia, costumi e colonna sonora). “Black Panther - Wakanda Forever” ci riporta nell’immaginaria e avanguardistica Nazione africana affrontando una missione quasi impossibile: mantenere il livello qualitativo del predecessore e riempire il grande vuoto lasciato dalla prematura scomparsa di Chadwick Boseman, interprete di T'Challa/Pantera Nera, stroncato da un cancro a soli 43 anni. Per scelta della produzione il ruolo di T'Challa non ha subito un recasting, anzi si è deciso di far partire la storia dopo la morte dell’amato Re. E’ trascorso un anno dal terribile lutto. Le potenze mondiali ne hanno approfittato per esercitare la propria influenza, minacciando l’indipendenza di Wakanda. Oltre a dover affrontare una situazione politica delicata, la Regina Ramonda (Angela Bassett) teme per il futuro dell’amata figlia Shuri (Letitia Wright). La giovane non è ancora riuscita a superare la morte del fratello. E questo la sta distruggendo. Le due decidono di allontanarsi dalla città e dalla tecnologia per vivere senza distrazioni quella che è essenzialmente una cerimonia di lutto. È in quel momento che incontrano Namor (interpretetato da Tenoch Huerta Mejía, “Narcos: Messico”, “La notte del giudizio per sempre”) sovrano di Talokan, una civiltà sottomarina popolata dai discendenti di un’antica comunità Maya. Il grande condottiero mette le due donne in guardia: una minaccia globale si sta avvicinando e potrebbe distruggere ciò che più amano. Namor ha un piano per fermarla. Ramonda, Shuri e gli abitanti di Wakanda accetteranno di unirsi a lui? In questo secondo capitolo ritroviamo anche M'Baku (Winston Duke), Okoye (Danai Gurira) e le Dora Milaje (tra cui Florence Kasumba). Accanto a loro War Dog Nakia (Lupita Nyong'o) e Everett Ross (Martin Freeman), che si riveleranno fedeli alleati. Tra le new entry ecco Alex Livinalli (“Ozark”, “Regina del Sud”) nel ruolo du Attuma, il più potente fra i guerrieri al servizio di Namor; Mabel Cadena (“Il ballo dei 41”, “La dea d’asfalto”) che interpreta Namora, una spietata guerriera di Talokan, e Dominique Thorne (“Judas and the Black Messiah”, “Se la strada potesse parlare”) che veste i panni di Riri Williams, una brillante e tostissima studentessa diciannovenne del MIT che si caccia nei guai a causa della sua mente geniale. In cabina di regia ritroviamo Ryan Coogler (già regista del primo capitolo) che firma anche la sceneggiatura a quattro mani con Joe Robert Cole.

Informazioni

Regia

Ryan Coogler

Genere

Azione

Anno

2022

Cast

Angela Bassett, Martin Freeman, Danai Gurira