Giovedì 10 Marzo 2011

Ok alle tecnologie ecologiche
Ma bisogna usarle bene

Dirsi ecologici e rispettosi dell'ambiente è facile. Diverso essere "verdi" sul serio, nella vita quotidiana. Infatti non basta avere lampadine a basso consumo e auto superefficienti per essere ecologici, bisogna anche usarli bene.

L'avvertimento viene da un rapporto del centro ricerche Breaktrough Institute, secondo cui una buona parte dei benefici delle nuove tecnologie verdi può essere perso per il cosiddetto "effetto boomerang", secondo cui ad esempio se si ha un'auto che consuma poco si tende a fare più chilometri.

Lo studio ha raccolto i risultati di diverse ricerche precedenti sul tema, evidenziando due tipi di ricadute negative. Quello più importante deriva dal fatto che si tende a usare molto di più l'auto, o a tenere accese le luci, o a riscaldare di più la casa se si sa che sono più efficienti dal punto di vista energetico. In questo modo, hanno calcolato gli esperti, si perde fino al 30% dei benefici per l'ambiente sotto forma di maggiori consumi, una cifra che potrebbe crescere fino al 50% nel 2030 a causa della maggiore diffusione di queste tecnologie.

A questi effetti vanno aggiunti poi quelli indiretti: oltre alle maggiori emissioni necessarie per produrre le nuove tecnologie, i risparmi economici che queste regalano vengono di solito reinvestiti in altre attività, che a loro volta producono CO2, riducendo i risparmi di un'altra percentuale che può arrivare all'11%.

u.montin

© riproduzione riservata

Tags