Vacanze in arrivo, tre giorni al “Mare di libri”
Un dettaglio della copertina del libro “Ci piace leggere” scritto dai ragazzi che, da volontari, gestiscono il festival di Rimini

Vacanze in arrivo, tre giorni al “Mare di libri”

Il festival per i ragazzi di Rimini pronto ad accogliere gli adolescenti che, per l’occasione, hanno scritto un libro

Al mare? Dai! Spettacolo! Sì, tre giorni di “Mare... di libri”. Festival di libri e ragazzi.

Vietato alzare gli occhi al cielo. Quei tre giorni ci si diverte: mare, sole e libri. Sono tre giorni fatti dai ragazzi dagli 11 ai 18 anni all’urlo di “Ci piace leggere!”, che poi è il titolo di un libro che hanno scritto proprio gli adolescenti volontari. Sono loro che tengono in piedi da 11 anni questo festival. Farci un salto sarà un modo diverso per dare il benvenuto alle vacanze. Il festival è dedicato ai ragazzi, di cui gli adulti - alcuni di loro hanno lo zampino nell’organizzazione dell’evento - si sono appassionati un sacco. Bene, un clic sul sito maredilibri.it e ci si rende conto di quale appuntamento si parla.

Quest’anno poi, il motivo per andare a vedere cos’è “Mare di libri” (nato da un’idea della libreria dei ragazzi Viale dei Ciliegi 17 di Rimini con la collaborazione di Rizzoli) raddoppia perché le ragazze e i ragazzi di “Mare di Libri” hanno pubblicato (Add editore, prefazione di Alice Bigli, postfazione di Fabio Geda, copertina di Alessandro Baronciani, 140 pagine, 12,50 euro) il libro “Ci piace leggere!”. Nel libro spiegano un sacco di cose. Agli adulti dicono chi sono, cosa vogliono, da dove arrivano e dove vanno, in modo molto allegro. Dritti alla meta. I ragazzi hanno un consiglio per genitori, prof, autori, editori, amici, maschi e femmine.

Su La Provincia in edicola il 5 giugno stralci del libro scritto dai ragazzi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA