Domenica 27 Giugno 2010

Truffata una pensionata di Turate:
consegna 7mila euro a sconosciuto

TURATE È allarme truffe nella Bassa Comasca. Nei giorni scorsi una donna di 70 anni è stata avvicinata all'uscita da messa da uno sconosciuto che con una scusa l'ha accompagnata in banca dove la donna ha prelevato settemila euro, che poi ha consegnato al truffatore. Da una prima ricostruzione, la pensionata è stata fermata da un uomo che è riuscito a carpire la sua buona fede, l'ha convinta ad andare in banca per prelevare i soldi necessari per saldare un presunto debito del nipote, riguardante l'acquisto di un computer. Il malvivente avrebbe finto persino di telefonare al nipote della donna facendola poi parlare con un complice che a sua volta ha invitato la donna ad andare subito in banca per prelevare i soldi in contanti.
«Non si tratta purtroppo di un caso isolato - spiega il sindaco Cristiano Banfi - sono, infatti, a conoscenza di analoghe truffe avvenute in precedenza in paese. Ho già contattato i carabinieri, per organizzare degli incontri pubblici: spiegheremo alla cittadinanza, ed in particolare agli anziani, come comportarsi per cercare di  tenere alla larga i truffatori. Invito intanto tutti i cittadini a rivolgersi subito ai carabinieri per segnalare ogni possibile episodio sospetto». Anche i sindaci di Rovello Porro e Veniano mettono in guardia da falsi incaricati pubblici.

r.caimi

© riproduzione riservata