Domenica 03 Aprile 2011

Derubato Cassano dei Matia Bazar
Il ladro scoperto con le telecamere

MAGREGLIO - Le vacanze civennesi di uno dei componenti storici dei Matia Bazar, Piero Cassano,  disturbate da un ladro. Nei giorni scorsi Cassano è stato inseguito da un ladro che probabilmente lo aveva adocchiato già a Civenna, dove abita. Quando il noto musicista si è fermato alla tabaccheria di Magreglio per comprare le sigarette, il ladro si è accodato all'Audi con la sua Volskwagen Polo. Nel tempo dell'acquisto Giacomo Moralli di Parè, 34 anni, reo confesso, è salito sul Suv di Cassano alleggerendolo del navigatore satellitare e del cellulare. Particolarmente preoccupato il componente del noto gruppo da più di trent'anni sulla breccia: sul cellulare erano memorizzati i numeri telefonici di molti colleghi e il timore era che potessero essere usati impropriamente. Lo stesso Cassano, accortosi dell'ammanco, è riuscito a recuperare la batteria del suo telefonino sul bivio che porta a Rezzago.
All'autore del furto si è risaliti grazie all riprese delle telecamere di videosrveglianza, come spiega il comandante della polizia locale Federico Musco:  «Abbiamo visto che all'ingresso di Magreglio Piero Cassano era inseguito da vicino da questa Polo che era già sospetta. Sapevamo chi era il conducente, quindi i carabinieri di Bellagio lo hanno convocato in caserma».
«Arrivato da noi – spiega il luogotenente Vincenzo Paparella comandante dei carabinieri di Bellagio -, gli abbiamo mostrato la batteria del cellulare in nostro possesso e le prove che avevamo. L'uomo ha quindi confessato il furto sull'auto del noto musicista».
«Si è giustificato dicendo che non poteva resistere – riprende scherzando Musco -, che ha visto questa grossa auto aperta e ci si è infilato».

d.cercek

© riproduzione riservata