Domenica 01 Maggio 2011

Elisoccorso: nuova centrale pronta
Ma non si decolla fino a giugno

VILLA GUARDIA - La nuova centrale operativa del 118 e piazzola dell'elisoccorso è pronta, arredata, con le apparecchiature elettroniche e quanto serve al servizio, tutto già montato. Tempo previsto d'apertura: giugno. La struttura è composta da due edifici, capannoni con il tetto in erba, molto simili tra loro ha un volume di oltre 20 mila metri cubi. Una parte ospiterà gli operatori del 118, la centrale operativa e gli alloggi del soccorso alpino. L'altra, identica alla prima, sarà l'hangar dei velivoli che atterreranno nella piana di Brugo e poi trasporteranno i pazienti ai Tre Camini. Nella campagna che collega Villa Guardia a Montano Lucino è impossibile non essere colpiti dall'imponenza dell'opera da 7 milioni e mezzo di euro, al momento isolata perché la strada che la collega al mondo esterno non è ancora pronta. Via Firenze, la strada che attraversa la campagna e che servirà alle autoambulanze, è ancora chiusa per i lavori del secondo lotto in cui è compreso il rifacimento del ponticello al confine tra Villa Guardia e Lucino. L'apertura della nuova centrale operativa dipende dall'ultimazione dei lavori sulla strada.
“Complessivamente non ci sono problemi – commenta Mario Landriscina, responsabile dell'unità operativa anestesia e rianimazione e del servizio di emergenza ed elisoccorso dell'azienda ospedaliera Sant'Anna – è tutto pronto, per il prossimo giugno è in programma la dismissione della vecchia centrale operativa al Sant'Anna e il trasferimento in quella di Villa Guardia. A Erba resterà solo l'elisuperficie per voli notturni. Nei prossimi giorni si attende l'ispezione definitiva dell'autorità aeronautica, Intanto stiamo facendo test sulle apparecchiature elettroniche e qualche pilota atterra nella nuova piazzola per verificare il tutto. Il ritardo è servito da rodaggio".

m.schiani

© riproduzione riservata