Giovedì 30 Giugno 2011

Lago di Como? "Non solo Clooney"
Una giornalista inglese consiglia

CADENABBIA - “Resta pur sempre la casa di star come George Clooney, Madonna e Sylvester Stallone, ma il Lago di Como non è solo un luogo per milionari”. Parola di Sheena Mills, una giornalista inglese che ha trascorso alcuni giorni sul Lario con la famiglia e ha raccontato la sua esperienza sul sito di News of the World, uno dei tabloid domenicali più celebri (e letti) al mondo. A differenza di gran parte dei reporter stranieri, che descrivono il nostro territorio come una destinazione esclusiva per divi e ricchi magnati, la Mills osserva come il Lario abbia “qualcosa da offrire a tutti, e per tutte le tasche”.
Anziché affittare una stanza a Villa d'Este, l'autrice ha scelto il Grand Hotel Britannia Excelsior di Cadenabbia - qui una stanza doppia, in alta stagione, costa 90 euro a persona - e dalla frazione di Griante è partita alla scoperta del lago, utilizzando battelli e traghetti pubblici. Tra le località consigliate dalla Mills non possono mancare Bellagio “con i suoi ristoranti animati sulla riva e molti posticini dove fermarsi per un caffè”, Varenna - “un piccolo e tranquillo porto medievale che offre un'atmosfera molto rilassata” - e Menaggio, raggiunta via terra con il trenino Trombetta Express: “Potreste sentirvi un po' stupidi in un vagone pieno di bambini che si muove a cinque miglia all'ora - osserva la giornalista - ma in fondo siete in vacanza, e allora perché dovreste avere fretta?”.
Sul fronte economico non manca un'avvertenza ai turisti: attenzione a non perdere l'ultimo battello della sera, perché il conto del taxi per tornare in albergo può essere davvero salato. Vale la pena, invece, di noleggiare un taxi acquatico per prendere un po' di sole e guardare da vicino le ville storiche: senza essere Clooney, conclude la Mills, con una gita in motoscafo tutti possono sentirsi delle star.

m.schiani

© riproduzione riservata