Giovedì 14 Agosto 2014

A Gravedona la “Festa del lago”

Attesi in 20mila, si spera nel tempo

Il grande spettacolo dei fuochi riflessi nelle acque del Lario

Come tante altre manifestazioni estive, la tradizionale Festa del lago, in programma oggi, giovedì, dovrà fare i conti con il rischio maltempo, che finora, in terra lariana, ha impedito all’estate di manifestarsi.

Ventimila e più presenze – questa la media dell’affluenza di pubblico che segue la serata – la dicono lunga sull’importanza dell’evento e dalle condizioni meteo dipende ovviamente tutto: i fuochi d’artificio, ma anche la sfilata di imbarcazioni allegoriche e le numerose iniziative di contorno.

Il programma prevede, dalle 19, mercatini e possibilità di cenare nelle piazzette a base di polenta, salamelle, costine e rustii. Alle 21 si svolgerà la 69a edizione della sfilata di imbarcazioni allegoriche, vera peculiarità della festa gravedonese. Tre le barche partecipanti: “Il vecchio e il faro”, del gruppo Marafiki; “Chiesetta alpina”, del gruppo Amici del Rione Maglio; “Ayrton Senna the legend”, del gruppo I Maltrainsema; in apertura sfileranno le barche della scuola di vela del Circolo Aval.

Alle 22 i fuochi d’artificio, con basi degli artificieri alle due estremità del lungolago e in acqua e simbolico incendio dell’area di Castello. A seguire, nottata con musica dance anni ’70 - ’90 con The Funky Machine.

La festa proseguirà venerdì, giorno di Ferragosto: dalle 19, nelle piazzette sarà possibile degustare prodotti tipici e, a seguire, tanta musica love con la band “5° elemento”.

© riproduzione riservata