Domenica 27 Ottobre 2013

Abbadia, lunedì mattina

mamma davanti al giudice

Il piccolo Nicolò Imberti

Si svolgerà domani mattina alle 10, in tribunale a Lecco, l’udienza di convalida del fermo (e relativo interrogatorio di garanzia) di Aicha Christine Coulibaly, la giovane mamma di Abbadia accusata di omicidio volontario per la morte del piccolo Nicolò, nemmeno 3 anni.

Questa è sostanzialmente l’unica novità che trapela il giorno dopo l’omicidio. Non ci sono infatti nuovi particolari su quanto accaduto nella notte tra giovedì e venerdì, alle 3, quando Stefano Imberti, artigiano di 42 anni, titolare di una ditta di termoidraulica in paese, si è presentato urlando alla porta di casa dei vicini, la famiglia De Battista-Venini, chiedendo a gran voce aiuto.

La donna è viene formalmente arrestata, dopo essere stata a lungo interrogata dal magistrato di turno, attorno a mezzogiorno: avrebbe reso dichiarazioni spontanee, di che tenore però, non è dato sapere. L’autopsia sul corpicino del bimbo dovrebbe svolgersi a metà settimana.

Tutti i particolari su “La Provincia di Lecco” in edicola domenica 27 ottobre

© riproduzione riservata