Albero cade sull’auto  «Un secondo dopo  e mi avrebbe uccisa»
La Fiat 500 e la pianta caduta

Albero cade sull’auto

«Un secondo dopo

e mi avrebbe uccisa»

La 500 di una donna di Cassina Rizzardi schiacciata da una pianta sulla statale 342 a Merate. Gravi danni al veicolo, contusioni per la conducente

La Fiat 500 L di una donna di Cassina Rizzardi è stata schiacciata da un albero che le è crollato addosso all’improvviso giovedì mattina. La donna è uscita illesa dall’abitacolo. Ma può dirsi miracolata.

La donna abita a Cassina Rizzardi, ma lavora in provincia di Lecco. L’incidente è capitato a Merate, mentre percorreva la statale 342, nei pressi della rotonda di Pagnano. riportato solo qualche lieve contusione, e non è stato necessario il ricovero in ospedale.

«È andata bene, più che bene – perché se fossi arrivata in quel punto un solo secondo più tardi, non so se a quest’ora sarei qui a raccontarlo».

«Io procedevo in direzione Milano – racconta – e accanto a me, sul lato opposto, viaggiava un piccolo camion telonato, in direzione Lecco. Quando la pianta è caduta, ha colpito prima il camioncino e poi, con i rami più alti e meno pesanti, il cofano della mia macchina facendo un gran rumore, ma con un colpo, tutto sommato, limitato. Altra fortuna è stata quella di trovarmi a pochi metri dall’incrocio con la rotatoria, per questa ragione procedevo a velocità molto ridotta. Nemmeno l’air bag si è gonfiato, non c’è stato impatto».


© RIPRODUZIONE RISERVATA