Alzate, ancora i ladri  La bocciofila senza pace
I videopoker scassinati dai ladri: bottino ancora da quantificare

Alzate, ancora i ladri

La bocciofila senza pace

Una sola notte di tregua prima di tornare alla Galetti dove avevano rubato dai cambiamonete. Questa volta hanno scassinato i videopoker e il registratore di cassa

La prima notte, si sono presi la macchinetta cambiamonete: via con una cifra tra i 2mila e 500 e i 3mila euro.

La seconda notte, con in mezzo solo una serata di pausa, i ladri, senza nulla temere, hanno colpito di nuovo la Bocciofila Galetti, sulla strada provinciale tra Como e Bergamo, l’ex statale Briantea. E via con un bottino ancora da quantificare, tra quanto vi era all’interno dei videopoker e il fondo del registratore di cassa.

«Altro giro, altra corsa - dice Eros Galetti, Bar Bocciofila Galetti, - Anche il risveglio di stamattina non è stato proprio un sogno. Disgustato e depresso. Tante ore, tutti i giorni, tempo sottratto alla famiglia per lavorare, sforzi, impegno, fatica, per poi trovarti gente a casa tua due giorni su tre a spaccarti tutto. Nonostante tutto non molliamo e andiamo avanti, sicuramente più forti di certa gente».


© RIPRODUZIONE RISERVATA