Argegno, un mazzo di fiori  per il carabiniere ucciso
Il mazzo di fiori deposto ieri mattina dall'Associazione nazionale carabinieri di Tremezzina al Monumento al carabiniere di Argegno (Palumbo)

Argegno, un mazzo di fiori

per il carabiniere ucciso

Deposto dall’Associazione nazionale carabinieri di Tremezzina

Alla stessa ora in cui a Somma Vesuviana si tenevano i funerali di Mario Cerciello Rega, il vicebrigadiere dei carabinieri ucciso a Roma durante un’operazione in borghese, l’Associazione nazionale carabinieri (Anc) di Tremezzina, presieduta da Giuseppe Lorefice, ha deposto un mazzo di fiori sul Monumento al carabiniere di Argegno, inaugurato lo scorso 4 maggio. Un gesto dall’alto valore simbolico (con il presidente c’erano tre soci dell’Anc Tremezzina), accompagnato anche da un Tricolore listato a lutto e da una foto di Mario Cerciello Rega. Un “Grazie” all’Associazione nazionale carabinieri di Tremezzina è giunto, tramite social, dall’ex sindaco di Argegno, Francesco Dotti, iscritto all’Anc.


© RIPRODUZIONE RISERVATA