Arrivano le colonnine anti-velocità  «Basta correre sulle nostre strade»
Mariano, la polizia locale con il telelaser in viale Lombardia

Arrivano le colonnine anti-velocità

«Basta correre sulle nostre strade»

Mariano Entro fine mese l’autovelox sarà posizionato a rotazione negli scatoloni arancioni

Il comandante della polizia locale: «Nessuna imboscata, puntiamo sull’effetto deterrente»

Si parte dalle arterie più importanti che attraversano Mariano, quelle dove ancor oggi si può schiacciare sull’acceleratore senza correre il rischio di essere sorpresi dalle telecamere. E cioè in via per Cabiate e via San Carlo, il rettilineo che porta a Giussano. Poi si passerà alla tortuosa bretella che porta a Lentate sul Seveso, via Sant’Agostino. Entro fine giugno, infatti, saranno attivate cinque colonnine dove posizionare a rotazione l’autovelox per misurare la velocità.

Il Comune dichiara così guerra a quanti, tra automobilisti e motociclisti, non rispettano il limite imposto di 50 chilometri all’ora in città. Come ricordano i tanti cartelli che si susseguono. Eppure c’è chi non lo rispetta: tra poche settimane, però, chi verrà “pizzicato” dall’occhio elettronico a infrangere il limite rischia di incappare in una multa salata. La troppa “fretta” di arrivare a lavoro o di tornare a casa potrà costare tra i 168 euro e gli oltre 600 euro di multa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA