Assalto a Lariofiere  «Passerella promossa»
1Tantissima gente ad Agrinatura per una manifestazione fieristica che ha messo a dura prova i nuovi interventi in materia di viabilità. La passerella pedonale ha funzionato alla perfezione consentendo ai visitatori di raggiungere i padiglioni in tutta sicurezza

Assalto a Lariofiere

«Passerella promossa»

Lunghe code di auto per accedere ad Agrinatura

Ma la nuova struttura aperta da pochi mesi

ha ridotto i tempi di attesa sulla Como-Lecco

Trentaduemila biglietti staccati in tre giorni. Tantissimi, forse addirittura troppi per la dotazione di parcheggi del polo espositivo di Lariofiere, che tra venerdì e domenica ha ospitato la quattordicesima edizione di Agrinatura.

Il 3 maggio, in particolare, i visitatori hanno preso d’assalto il centro fieristico occupando tutti i parcheggi disponibili: non sono mancate le code in viale Resegone, auto parcheggiate a lato strada, ingorghi in entrata e in uscita dalle aree riservate alla sosta. In tanti si sono chiesti se non sia il caso di incrementare il numero dei posti auto, proprio per far fronte al successo crescente delle manifestazioni erbesi.

E meno male che è così, verrebbe da dire... «Domenica - dice il vicepresidente di Lariofiere Roberto Galli - c’è stata un’affluenza da record. Trentaduemila visitatori in tre giorni è un successo che ha sorpreso anche noi. C’erano effettivamente automobili parcheggiate a lato strada e qualche rallentamento, ma personalmente ho fatto un giro nell’area di sosta al di là di viale Resegone (da qui si raggiunge il polo espositivo a piedi con la nuova passerella aerea, ndr) e dei posti liberi c’erano anche nell’ora di massima congestione: io ho lasciato la macchina proprio lì».

Ampio servizio su La Provincia in edicola martedì 5 maggio


© RIPRODUZIONE RISERVATA