Automobilismo, ecco il percorso della Coppa Valtellina
La suggestiva prova di Albosaggia aprirà l’edizione numero sessanta della Coppa Valtellina

Automobilismo, ecco il percorso della Coppa Valtellina

Si partirà il 10 settembre con la suggestiva prova di Albosaggia per concludere la gara dopo otto speciali il giorno dopo con la Castello-Carona

Spazzati via tutti i dubbi, ora c’è anche l’ufficialità: il 60° Rally Coppa Valtellina sarà una gara a validità regionale. Nelle scorse settimane Aci Sport aveva tenuto in sospeso gli organizzatori della Promo Sport Racing per un’eventuale inserimento nel calendario della Coppa Italia ma lo spostamento di data del Rally della Lanterna (inizialmente previsto a giugno e poi rinviato) ha definito la situazione.

Queste nel dettaglio le prove speciali:

Ps 1-4: Albosaggia (2,4 km). Dopo il successo di pubblico delle due scorse edizioni la speciale di Albosaggia è una prova in linea corta ma ricca di punti spettacolari. Dalla partenza all’arrivo si susseguono tornanti e curve in cui il pubblico può ammirare passaggi emozionanti dei propri beniamini in piena sicurezza. Dei due crono previsti (sabato 10 settembre ore 16:15 e 21:24), uno sarà in notturna, per rendere ancora più suggestivo un tratto che nei primi anni ’80 veniva disputato sottoforma di “ronde”.

Ps 2-3: Mello (6.95 km). Anche la prova di Mello, già disputata negli anni ottanta, sarà ripetuta due volte nella serata di sabato 10, di cui la seconda in notturna dopo un riordino in zona Morbegno dove si potranno degustare prodotti tipici valtellinesi. La prova, larga ed in salita, è lunga poco meno di sette km e alterna ampi tornanti ad allunghi veloci e curve in appoggio molto tecniche. Per questa speciale è indetto il Trofeo Costiera dei Cech che assegnerà dei premi al miglior equipaggio su vettura a due ruote motrici. La speciale è interamente in salita con un dislivello, tra inizio e fine, che sfiora i 500 metri.

Ps 5-7: Berbenno-Mossini (14,70 km). Altro tratto nuovo rispetto al recente passato: la Berbenno è eredità degli anni’80 e per difficoltà e lunghezza sarà decisiva, insieme alla Castello, ai fini della graduatoria assoluta. E’ la classica prova mista e completa in cui i concorrenti si cimenteranno in salita, pianura e discesa alternando punti veloci ad alti più tecnici con la presenza di una strettoia che aggiungerà ulteriore adrenalina al percorso. Si parte da Berbenno di Valtellina, ci si innesta sulla provinciale per Postalesio, si transita da Vendolo e Castione per poi salire velocemente a Triangia ed infine scendere senza respiro lungo i tornanti che portano al fine prova di Mossini. Si ripeterà due volte alla domenica alle 9:14 e alle 13:57.

Ps 6-8: Castello-Carona (14,85 km). Seppur di poco è la speciale più lunga della corsa ed è l’unica riproposizione, se si fa eccezione della “Albosaggia”, delle prove del recente passato pur con qualche modifica. Di fatto è l’unione di due prove speciali storiche ossia la Carona e la Castello. La partenza sarà posizionata poco sopra il ponte sull’Adda e dopo un breve allungo seguono dei tornantini in salita che portano al famoso scollino di Castello dell’Acqua . Da qui inizia la discesa mozzafiato che porta al piano di Castello dove, negli anni ottanta, terminava la prova sul ponte delle Malgine. Per l’edizione 2016 il tratto cronometrato proseguirà ulteriormente con un’inversione di sicuro richiamo per il pubblico, quella di San Giacomo di Teglio da dove si ricomincia a salire verso San Sebastiano in un tratto largo e veloce fino al fine prova dello scorso anno. Da lì iniziano gli ultimi otto chilometri nel bosco, molto guidati e tecnici. La prova termina in località Caprinale dopo quindici chilometri di adrenalina pura. Anch’essa verrà ripetuta due volte la domenica alle ore 10:13 e 14:56.

Shakedown: lo “shake” è un tratto di strada del tutto simile alle prove speciali in cui i concorrenti possono testare le vetture senza l’assillo dei cronometri. La speciale è quella dell’Albosaggia accorciata a 1,7 chilometri. Verrà disputata la mattina del sabato a partire dalle ore 9:30.

Le iscrizioni per il 60° Coppa Valtellina apriranno il giorno 10 agosto alle ore 8 e si chiuderanno il giorno 5 settembre alle ore 11.

Altri particolari e curiosità sull’edizione de La Provincia di Sondrio in edicola il 30 luglio


© RIPRODUZIONE RISERVATA