Batte la schiena facendo canyoning, soccorsa in Val Bodengo
Intervento del Soccorso in una foto d’archivio

Batte la schiena facendo canyoning, soccorsa in Val Bodengo

Una donna di Colico si è procurata un trauma alla colonna vertebrale. È sempre rimasta cosciente.

Si è concluso poco fa un intervento di recupero effettuato dai tecnici del Cnsas Lombardo (Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico), VII Delegazione Valtellina - Valchiavenna. Una donna di Colico, di 32 anni, è caduta mentre stava praticando canyoning nel Bodengo 2, in Val Bodengo, comune di Gordona, con un gruppo di persone, in presenza di una guida, durante una scivolata con il toboga. Ha battuto la schiena e si è procurata un trauma alla colonna vertebrale. È sempre rimasta cosciente.

Le persone che erano con lei hanno subito chiesto soccorso. La chiamata è giunta intorno alle 10,30. La Centrale operativa del 118 ha allertato il Soccorso alpino, sul posto con 15 tecnici, appartenenti alla Stazione di Chiavenna, insieme con Guardia di finanza e Vigili del fuoco. La donna è stata messa in sicurezza e recuperata con il palo pescante, poi trasportata fino all’ambulanza.


© RIPRODUZIONE RISERVATA