Bimbo di 4 anni ustionato  In ospedale con l’elicottero
Sul posto anche ambulanze della Cri di Saronno e del Sos di Mozzate

Bimbo di 4 anni ustionato

In ospedale con l’elicottero

Turate: paura in via Donizetti. Il piccolo avrebbe urtato un pentolino sul fornello rovesciandoselo addosso

Attimi di grande paura ieri sera attorno alle 21 nella zona di via Donizetti per un incidente domestico nel quale è rimasto coinvolto un bambino di quattro anni, rimasto ustionato assieme alla madre. Da una prima ricostruzione di quanto avvenuto, il bimbo era in quel momento in cucina, quando, per motivi ancora tutti da accertare avrebbe urtato per sbaglio un pentolino che era sul fornello, finendo per rovesciarselo addosso.

I genitori hanno subito cercato di aiutarlo, accorgendosi che aveva riportato delle ustioni, hanno immediatamente allertato i soccorsi. Nel giro di poco tempo sul posto è giunta un’ambulanza della Cri di Saronno e una del Sos di Mozzate, assieme all’auto infermieristica. È stato poi chiamato anche l’elisoccorso, arrivato da Brescia, che è atterrato in un vicino campo in via De Gasperi, nei pressi della strada, provvisoriamente chiusa al traffico proprio per consentire l’intervento dei soccorritori. Il bimbo, che avrebbe riportato delle ustioni di secondo grado sul corpo laterali, anche se dolorante, non avrebbe mai perso conoscenza.

Mamma e bambino sono stati trasportati d’urgenza all’ospedale di Verona. Il via vai dei mezzi di emergenza ha suscitato allarme e preoccupazione da parte dei residenti, diversi dei quali sono scesi in strada per cercare di capire che cosa fosse accaduto. Sul posto è intervenuto anche il neo-assessore Paolo Mason, nominato proprio l’altra sera in consiglio comunale dal sindaco Alberto Oleari. «Abito nelle vicinanze, ho sentito le sirene e ho poi visto arrivare l’elisoccorso - racconta Mason - quel che ho potuto fare è stato soltanto dare una mano a chiudere la strada, per consentire l’intervento dei soccorritori, collaborando a deviare il traffico sulle strade vicine. Spero proprio che il bimbo rimasto ferito possa riprendersi al più presto e dimenticare quindi la gran brutta avventura vissuta, per lui e per i suoi famigliari auspico insomma che tutto possa alla fine andare per il meglio».
Gianluigi Saibene


© RIPRODUZIONE RISERVATA