Bimbo morto di Turate  Sei indagati per l’incidente
Il piccolo Marco Castelli con il papà Gualtiero e la mamma Antonella

Bimbo morto di Turate

Sei indagati per l’incidente

Accusati di omicidio stradale 5 tecnici, per la recinzione che trafisse il piccolo e il conducente dell’auto che fini contro i genitori, a Ferragosto in Sicilia

I genitori di Marco Castelli non potranno mai dimenticare quel terribile giorno, quel terrificante incidente avvenuto nella calda giornata del ferragosto dello scorso anno a Menfi, nella contrada Terranova dove il piccolo, 7 anni, è morto sul colpo.

Quel giorno la vettura del padre, una Nissan Qashqai, si era dapprima scontrata con una Ford Mondeo e successivamente era andata a sbattere contro una transenna a bordo strada. Purtroppo un tubo di questa transenna aveva bucato la carrozzeria dell’auto, colpendo a morte il piccolo che viaggiava sul seggiolino posteriore.

Ora, però, il pubblico ministero del tribunale di Sciacca, Christian Del Turco, ha iscritto nel registro degli indagati sei persone, accusate a vario titolo della morte del piccolo Marco.

Diversi i motivi che hanno portato alla loro accusa, ma sono tutte legate alla presenza di quella barriera definita dal pubblico ministero “arrugginita e inadeguata” tanto che un pezzo si staccò.

Lo stesso segnale di stop, in prossimità dell’intersezione, non sarebbe stato visibile in maniera adeguata.


© RIPRODUZIONE RISERVATA