Giovedì 04 Settembre 2008

Bollette, 400 famiglie nei guai

Comaschi sempre più nella morsa del carovita. I rincari si susseguono e aumenta il numero dei cittadini che devono fare i salti mortali per poter pagare le bollette, a cominciare da quella del gas. La conferma arriva direttamente da Enerxenia, la società del gruppo Acsm che si occupa proprio di fornire il gas ad abitazioni e imprese lariane: «Analizziamo uno per uno i casi di difficoltà nei pagamenti segnalati dal personale agli sportelli – spiega il direttore Operazioni di Enerxenia, Pietro Perini – Nell’ultimo anno sono stati circa quattrocento. Registriamo un aumento, legato proprio alla situazione economica generale negativa. Anche per andare incontro ai clienti che hanno problemi con le bollette, proponiamo agevolazioni come la fatturazione bimestrale a volumi costanti, con un conguaglio annuale. I volumi - dice Perini - vengono concordati con il cittadino sulla base dei consumi storici e questo consente di pianificare la spesa». Il presidente di Acsm, Giorgio Pozzi, rimarca: «Tante famiglie comasche attraversano una fase di oggettiva difficoltà, legata ai rincari in diversi settori. Anche per questo abbiamo deciso di lanciare una promozione che consentirà un risparmio annuo di 20-25 euro, cifra da sommare ai circa 150 euro che una famiglia può risparmiare grazie al kit energetico che, nei mesi scorsi, abbiamo distribuito gratuitamente in 60mila unità. Questa nuova iniziativa rientra certamente in una politica industriale di sviluppo, ma non trascura l’esigenza di ridurre i costi che gravano sui comaschi».

a.cavalcanti

© riproduzione riservata