Boom di visitatori sui pullman turistici  Como,  in Comune c’è il piano anti caos
Caos ieri pomeriggio in zona stadio per i pullman turistici (Foto by foto butti)

Boom di visitatori sui pullman turistici

Como, in Comune c’è il piano anti caos

Bus lasciati ovunque,mancano aree dedicate - L’assessore incontra Confartigianato, Cna e le guide - «Carico e scarico in tangenziale, sosta lunga a Muggiò»

L’aumento esponenziale dei turisti in città è un dato di fatto, confermato dai numeri ufficiali. Si apre una stagione che potrebbe fare segnare un altro record, consolidando i, trend degli ultimi anni. La crescita dei visitatori dovrebbe andare di pari passo con un miglioramento dei servizi, cosa che non è avvenuta nel caso degli spazi per la sosta dei pullman. Un problema non di poco conto, che rischia di esplodere nelle prossime settimane. Ieri le prime avvisaglie, chiarissime, con un’invasione di bus colorati, da piazza Cavour alla zona stadio. Il nodo critico è proprio la carenza di posti riservati sia per la sosta lunga che per il carico-scarico. I posti in via Regina non bastano più, men che meno quelli nella zona dello stadio Sinigaglia, presa d’assalto anche ieri (c’erano diversi pullman lasciati a bordo strada, in viale Vittorio Veneto) tanto che la Polizia locale ha dovuto faticare per evitare il caos creato anche dai tanti automobilisti a caccia di uno stallo libero. E resta nel mirino delle critiche la stessa situazione di piazza Roma, visto che i posti per il carico-scarico tracciati poco tempo fa vengono utilizzati in modo scorretto (i bus turistici restano in sosta ben più dei 15 minuti consentiti per far scendere o salire i passeggeri).

Per ragionare insieme sulle possibili soluzioni il Comune ha incontrato i referenti delle associazioni di categoria di Confartigianato e Cna, oltre alle guide turistiche.

Dialogo con gli operatori

«Per favorire - spiega l’assessore alla Mobilità Gerosa - l’altra categoria che solitamente sceglie il pullman, e mi riferisco ai visitatori di una certa età, bisogna mantenere i posti in piazza Roma e quelli in zona stadio, facendo però in modo che i mezzi si fermino davvero non più di 15 minuti. Mentre in via Regina l’idea è una sosta massima di tre ore, con tariffa oraria. Infine, per la sosta lunga, di un giorno o anche di più, i pullman verranno indirizzati in piazza D’Armi a Muggiò».

L’approfondimento su La Provincia in edicola domenica 21 maggio

© RIPRODUZIONE RISERVATA