Frana sulla strada dello Stelvio, statale riaperta in tempi record
La frana allo Stelvio

Frana sulla strada dello Stelvio, statale riaperta in tempi record

Nel giro di poche ore Anas ha provveduto a far spostare i 30 metri cubi di materiale finito sulla carreggiata all’altezza dell’ultima galleria a Bormio. Consentito il transito di giorno ma andrà sostituita una rete paramassi

La statale dello Stelvio è rimasta chiusa fino alle 16 oggi per una frana caduta all’altezza dell’ultima galleria verso le 19 di giovedì sera. Sbarrato il tratto dal km 106,800 al km 124,300. La sede stradale è stava invasa da grandi massi, staccatisi per la pioggia insistente, in parte frantumatisi nell’impatto con l’asfalto. Il materiale caduto dovrebbe aggirarsi secondo una prima sommaria stima, intorno ai trenta metri cubi.
Gli operai dell’Anas hanno lavorato per la pulizia della sede stradale ed una prima messa in sicurezza, operazioni che sono proseguite fino al pomeriggio quando la strada è stata aperta per consentire ai fornitori degli alberghi di salire in quota e chi doveva scendere dallo Stelvio di passare. Durante la chiusura del versante valtellinese il passo è stato comunque sempre raggiungibile dall’ Alto Adige e dalla Svizzera attraverso il valico di Santa Maria. In serata la nuova chiusura temporanea per motivi di sicurezza, fino al mattino. Nei prossimi giorni dovrà essere ripristinata una rete paramassi che ha ceduto e potrebbe dunque rendersi necessaria una nuova temporanea chiusura durante lo svolgimento dei lavori.


© RIPRODUZIONE RISERVATA