Caiolo, pensionato trovato senza vita in riva all’Adda

Caiolo, pensionato trovato senza vita in riva all’Adda

Sarebbe vittima di un malore, le ricerche dopo l’allarme lanciato dalla moglie preoccupata per il suo mancato ritorno a casa

Il cadavere di un pescatore di 73 anni, che ieri non aveva fatto ritorno a casa, inducendo così la moglie a lanciare l'allarme, è stato trovato oggi alle 6 in riva all’ Adda a Caiolo, dopo alcune ore di ricerche da parte del Soccorso Alpino, del Sagf della Guardia di Finanza e dei Vigili del fuoco.

L'ipotesi più accreditata è quella di un malore improvviso, forse dovuto anche al caldo opprimente del giorno di Ferragosto quando il pensionato, che viveva in un'altra provincia, ha deciso di andare in Valtellina per dedicarsi al suo hobby preferito, ovvero la pesca.

Uscendo di casa, l'uomo non aveva però spiegato se sarebbe andato a pescare lungo un fiume o un torrente. Il suo corpo non presenterebbe segni di violenza. Subito sono stati comunque allertati i carabinieri che ora indagano per chiarire le esatte cause del decesso. Il cadavere è stato trasportato all'obitorio dell’ospedale di Sondrio e, nelle prossime ore, il magistrato di turno deciderà se disporre l'autopsia o una semplice ricognizione cadaverica


© RIPRODUZIONE RISERVATA