«Cantù, pubblicità al torneo di calcio»  L’oratorio non c’entra: è una truffa
L’Oratorio di San Paolo di via Fiammenghini a Cantù

«Cantù, pubblicità al torneo di calcio»

L’oratorio non c’entra: è una truffa

Un uomo sta girando nei bar fingendo di raccogliere fondi a scopo benefico. Ma San Paolo è estraneo

Ha tutta l’aria di essere una truffa alle spalle dell’oratorio di San Paolo. Perché la storiella raccontata da chi ha girato di negozio in negozio, nel tentativo di raccogliere soldi, vedrebbe un fantomatico torneo di beneficenza di calcio, organizzato dal centro parrocchiale, appunto, di via Fiammenghini. Con contorno di brochure pubblicitaria: da qui la richiesta di sponsorizzazioni. E invece: frottole. Proprio ieri pomeriggio, ai responsabili del bar all’interno dell’oratorio, non risultava nulla del genere. Nemmeno ai sacerdoti.

A essere stato quindi segnalato da alcuni negozianti e baristi è un uomo con un’utilitaria grigia, che entra nei bar o nei negozi a chiedere offerte per sponsorizzare il torneo di calcio che non c’è. L’uomo avrebbe con sé, per rendere più credibile la sua richiesta, alcuni fogli pubblicitari.


© RIPRODUZIONE RISERVATA