«Caro Babbo Natale  portami il tablet»
1È stata consegnata ad ogni bimbo una pallina da appendere sul proprio albero2 Per i piccoli di prima è la prima letterina3 C’è chi ha chiesto un solo dono e chi ha fatto un lungo elenco4 Fra i giochi richiesti Lego e macchinine

«Caro Babbo Natale

portami il tablet»

Alle scuole elementari di Fecchio ieri sono arrivati

l’aiutante di Santa Claus e il direttore della Posta

C’è chi chiede il tablet in terza elementare. Ma nelle letterine, consegnate agli aiutanti di Babbo Natale di Poste Italiane, qualcuno ha chiesto, oltre ai consueti doni per sé, «se non ti disturba troppo, una mancia per i miei genitori».

Momento di festa, giovedì mattina, alle 11, alla scuola primaria di via per Alzate, a Fecchio, quando sono arrivati i postini ufficiali di Santa Claus, per ritirare le lettere di settanta bimbi di prima, seconda e terza. Tutti gli altri potranno recarsi all’ufficio di Cantù Centro, in piazza Parini, dove, fino al 24 dicembre si potrà trovare un’apposita cassetta proprio per le missive destinate a Babbo Natale con le richieste per i doni.


© RIPRODUZIONE RISERVATA