Martedì 12 Agosto 2014

Carugo: «Sì, l’ho uccisa

Ma le volevo bene»

I carabinieri in via per Gattedo
(Foto by foto bartesaghi)

Resta in carcere Marcello Suriano, 22 anni, il giovane arrestato lo scorso venerdì con l’accusa di avere ucciso sua madre, Mariangela Moioli, 55 anni, nell’abitazione di famiglia di Carugo.

Lo ha stabilito il giudice per le indagini preliminari del tribunale di Como Maria Luisa Lo Gatto al termine dell’interrogatorio di convalida del fermo, che si è tenuto ieri mattina nel carcere comasco del Bassone. Assistito dal suo avvocato, Alessandra Boghi, Marcello ha risposto faticosamente alle domande del giudice, di fatto restituendo la medesima confessione già resa subito dopo il delitto a Massimo Astori, il pm titolare dell’indagine, nella stazione dei carabinieri di Mariano Comense. Resta da chiarire, ancora, quale sia il reale movente del delitto: dall’interrogatorio è emerso infatti un forte legame affettivo tra il ragazzo e la madre.

Tutti i particolari sul giornale in edicola.

© riproduzione riservata