Choc allergico all’antibiotico  Cabiatese salvato in extremis
1 Filippo Borella, artista di 41 anni, è finito in ospedale per un choc allergico dopo aver assunto degli antibiotici per curare la bronchite2 Borella di sera insegna alla scuola d’arte di Cabiate: qui, in maglietta rossa, insieme ad alcuni allievi

Choc allergico all’antibiotico

Cabiatese salvato in extremis

Filippo Borella era in cura per una bronchite: «Il mio corpo si è paralizzato.

Incredibile come qualcosa che dovrebbe curare possa mettere a rischio la vita»

Dopo aver preso per tre giorni un antibiotico contro la bronchite, il suo cuore ha rischiato di non battere più per una gravissima reazione allergica. Filippo Borella, 41 anni, artista noto per le sue collaborazioni con imprese del legno arredo, teatri e scuole d’arte del territorio, ha sentito il corpo paralizzarsi.

È stato salvato dalla prontezza del personale dell’ospedale Sant’Antonio Abate di Cantù. «Persone preparatissime - dice - mentre ero lì hanno dovuto fronteggiare anche un’altra emergenza. Mi sono reso conto di come in un pronto soccorso si faccia davvero tanto. La vita è veramente appesa a un filo. Va vissuta al meglio e dobbiamo ringraziarla quotidianamente per averla».


© RIPRODUZIONE RISERVATA