Mercoledì 30 Aprile 2014

Cirimido, li scambia per truffatori

Mette in fuga i “veri” addetti Enel

La zona teatro del movimentato episodio

Pensava di aver di fronte una coppia di truffatori, ma in realtà si trattava di due giovani promoter di un’importante azienda specializzata nella fornitura di energia elettrica. Li ha minacciati con un tubo di ferro, mettendoli in fuga: per calmare gli animi si è reso necessario l’intervento da parte delle forze dell’ordine intervenute sul posto.

È accaduto nei giorni scorsi a Cirimido nella zona di via Mazzini. Per fortuna la situazione non è degenerata, ma si sono vissuti momenti di grande concitazione.

«C’è sicuramente questa psicosi – spiega il sindaco di Cirimido, Ambrogio Galli – questa paura verso chi suona il campanello dopo le truffe che ci sono state anche a Cirimido esiste, però la reazione mi pare esagerata. Purtroppo, sulla base degli episodi che si sono verificati in paese, è una paura diffusa».

© riproduzione riservata