Como sempre più vecchia  E crescono gli stranieri

Como sempre più vecchia

E crescono gli stranieri

Lora il quartiere in più in là con gli anni, Camerlata quello più multietnico

Un po’ tanto in là con gli anni, e soprattutto sempre meno avvezzi al dialetto. È il volto dei “nuovi” comaschi, come emerge dall’ultimo studio dell’ufficio Statistica del Comune di Como, presentati in municipio dalla responsabile del settore Domizia De Rocchi e dall’assessore Lorenzo Spallino.

Non che ci siano novità sconvolgenti, almeno non per quanto riguarda noi “indigeni”, la cui età media cresce costantemente di anno in anno, fatto piuttosto notorio. La novità vera concerne l’impennata di stranieri. Vi sono due quartieri - quelli di Ponte Chiasso e Camerlata - in cui rappresentano ormai un quarto della popolazione residente: 24.81% (cioè 1373 “comaschi” su un totale di 5.534) a Camerlata, 22.38% (535 su 2390) a ridosso del confine. Il totale di stranieri residenti è di 11.681, con un’età media che si ipotizza decisamente più bassa dei comaschi doc.

La maggior parte dei comaschi di città ha più di 65: a Lora l’indice è il più alto (278.01), seguono Prestino e Muggiò .


© RIPRODUZIONE RISERVATA