Como, ultimo dell’anno

Fuochi d’artificio

e musica fino alle tre

Dj set ai giardini: si balla dalle 22 a notte fonda

A mezzanotte show pirotecnico nel primo bacino

accompagnato dalle note dei Queen e di Verdi

Como, ultimo dell’anno Fuochi d’artificio e musica fino alle tre

Fuochi d’artificio musicali allo scoccare della mezzanotte, dj e musica diffusa ai giardini dalle 22 alle tre di mattina, attrazioni aperte a oltranza per accogliere il 2015.

Il programma è pronto per la festa di capodanno della Città dei balocchi e per questa edizione, come nelle due precedenti, avrà sede nella zona del tempio voltiano ai giardini a lago e sarà dedicata, almeno fino a mezzanotte, sia agli adulti sia ai bambini.

Chi volesse godersi lo spettacolo piromusicale con meno caos invece potrà scegliere tra gli svariati punti d’osservazione senza restare in mezzo alla folla ai giardini. I fuochi saranno fissi, aerei, ad acqua, sfruttando tutto il campo visivo e l’effetto dei riflessi sull’acqua e saranno lanciati da una zattera posizionata a 100 metri dalla riva davanti al tempio di Volta in modo da renderli ben visibili su quasi tutto il perimetro del primo bacino, dall’alto di Brunate alle sponde lacuali di Cernobbio. L’organizzazione degli Amici di Como suggerisce anche la passeggiata di Villa Olmo e il parco della villa, il lungolago, viale Geno, Sant’Agostino, il monte Croce.

Una curiosità, saranno fuochi d’artificio ecologici, con colori naturali e involucri biodegradabili che non lasceranno residui in giro una volta finita la festa. La colonna sonora che scandirà il ritmo dello spettacolo pirotecnico prevede un mix di brani celebri di diverso genere ed epoca: “Somebody to love” dei Queen, “Libiamo” di Giuseppe Verdi, “What a wonderful world” di Louis Armstrong, “Così parlò Zarathustra” di Richard Strauss, “O sole mio” di Luciano Pavarotti, “Polka” di Strauss.

L’orario di inizio approssimativo è alle 22 con la musica scelta dai dj Sarah Paoletti e Giuseppe Rondinelli. Si interromperà con i fuochi, riprenderà subito dopo fin verso le 2.30-3 di mattina, quando si prevede che il grosso del pubblico inizi a sfollare. Non sono previste chiusure del traffico e dei parcheggi, nemmeno in viale Vittorio Veneto e in via Puecher, almeno finché non si saranno riempiti. «Durante i fuochi mettiamo in conto che il traffico sul lungolago si fermerà in automatico - precisa Brunati - Per questo suggeriamo di parcheggiare nelle aree limitrofe al centro in giornata. Ricordiamo che l’autosilo di via Auguadri chiuderà alle 4 di mattina, mentre il Valduce, l’ex zoo e via Castelnuovo sono aperti a tutte le ore». Per il resto, solo la pista ghiaccio chiuderà alle 20, in anticipo rispetto al solito, mentre la ruota proseguirà fino alle 2 di notte.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

True