Comune di Como sconfitto da due baristi  Voleva i danni «per perdita di tempo»
Il tribunale di Como

Comune di Como sconfitto da due baristi

Voleva i danni «per perdita di tempo»

Palazzo Cernezzi parte civile in un processo per una firma falsa in un certificato. Ma gli imputati sono assolti

Comune soccombente, come parte civile, in un processo per una presunta firma falsa: Palazzo Cernezzi si era costituito parte civile nel procedimento per una presunta firma falsa su una certificazione esibita da due baristi invocando i danni «per la perdita di tempo». Ma i due baristi sono stati assolti e il Comune invece del risarcimento dovrà pure pagare le spese.

L’avvocato difensore : «Sorprendente. Anche perché il tempo perso dal funzionario non era stato così preziosamente impiegato, se nessuno si è accorto della firma falsa» prima che il diretto interessato non lo facesse notare.

La storia e i i dettagli su La Provincia in edicola


© RIPRODUZIONE RISERVATA