Sabato 12 Ottobre 2013

Conosce ragazzina su Facebook

La convince a fuggire in Svizzera

link

La “fuga d’amore” è finita a Figino, vicino a Lugano. Lui in manette, lei ricondotta a casa dai genitori. Il reato contestato è di sequestro di persona di una minore. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, l’arrestato aveva allacciato una relazione via Facebook con una ragazza di tredici anni di Isorella, in provincia di Brescia. Dopo qualche settimana l’uomo aveva convinto la ragazzina ad incontrarsi di persona. La pressione dell’uomo si è fatta sempre più pesante fino a convincere la ragazzina a seguirlo in Svizzera. La prima tappa è stata a Figino.

A questo punto pare che l’adolescente si sia spaventata, tirandosi indietro. Intanto la sua scomparsa era stata denunciata dalla famiglia, ai carabinieri. Il ventiseienne e la ragazza sono stati rintracciati a Figino, dove lui è stato arrestato e lei portata in salvo. L’uomo è stato fermato ed è in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto.

© riproduzione riservata