Giovedì 20 Novembre 2008

Conto alla rovescia per Albate
L’assessore assicura 100 posteggi

«Una volta arrivati alla stazione di Albate, dove lasceremo l’auto?». La domanda, in questi giorni, è sulla bocca di molti pendolari comaschi che, a tre settimane dal via del nuovo collegamento ferroviario Bellinzona-Albate, non nascondono i timori legati alla carenza di parcheggi nei pressi della stazione: «È trascorso oltre un mese dalla presentazione della nuova linea - denuncia Diego Roncoroni, che quotidianamente utilizza lo scalo di Albate - ma nulla è stato fatto per approntare almeno il parcheggio sull’area ex Rasa, annunciato dal Comune. Quanto alla creazione di 200 posti auto all’ex Consorzio, credo che se ne parlerà come minimo tra due anni…». La realizzazione di un parcheggio a raso nella zona dell’ex Consorzio non sarà, in effetti, immediata. E il gran numero di pendolari che dal prossimo 14 dicembre sfrutterà lo scalo di Albate non potrà certo accontentarsi della quindicina di posti auto oggi disponibili: si creerebbe il caos. L’assessore comunale Fulvio Caradonna tuttavia garantisce che non ci saranno problemi e che, al momento della partenza del nuovo collegamento ferroviario, i pendolari potranno contare su un parcheggio a raso da 100 posti all’ex Rasa: «I proprietari hanno confermato la disponibilità a cedere l’area - spiega - pertanto, nel corso della prossima settimana è in programma un intervento di Csu per la pulizia della zona, il posizionamento di una nuova illuminazione e l’installazione dei parcometri. Entro il 14 dicembre garantiremo un centinaio di posti auto e credo che saranno sufficienti. Per la sistemazione dell’area - sottolinea Caradonna - il Comune spenderà circa 20mila euro».

a.cavalcanti

© riproduzione riservata