Da domenica Lombardia “zona gialla”
Ecco che cosa cambia

presidente Attilio Fontana ha pubblicato su Facebook la notizia

Da domenica Lombardia “zona gialla” Ecco che cosa cambia
Attilio Fontana

«Da domenica 13 dicembre la Lombardia sarà ufficialmente zona gialla». Lo ha annunciato il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana spiegando di aver parlato questa mattina con il ministro della Salute Roberto Speranza che «come per le volte precedenti, venerdì firmerà l’ordinanza, sabato sarà pubblicata sulla Gazzetta ufficiale per entrare in vigore domenica».

«Il trend dei numeri in Lombardia si conferma in diminuzione sia per quanto riguarda la circolazione del virus, sia per i ricoveri nei reparti ordinari che intensivi. Un risultato - conclude Fontana - raggiunto grazie ai comportamenti virtuosi tenuti da tutti i lombardi, che ancora una volta ringrazio. Esorto tutti a continuare su questa strada di responsabilità quotidiana che consente di tenere sotto controllo il virus. Forza Lombardia!»

La nostra Regione ora si trova in zona arancione ecco che cosa cambierà da domenica quando entrerà in zona gialla:

- ci si potrà spostare del proprio Comune e tra Comuni diversi, tranne durante il coprifuoco tra le 22 e le 5 del mattino;

- ci si potrà spostare al di fuori della Regione e andare in un’altra Regione in zona gialla ma solo con ragioni specifiche e il modulo di autocertificazione;

- bar aperti fino alle ore 18.

- ristoranti aperti fino alle ore 18: dopo quell’ora è consentita la consegna a domicilio, e fino alle 22 è possibile prendere cibo da asporto e consumarlo vicino al locale.

- centri commerciali aperti nei giorni feriali: chiusi il sabato, la domenica e nei giorni festivi;

- si potrà vedere amici e parenti ma con la raccomandazione di continuare a non andare a visitare persone non conviventi.

Poi dal 21 dicembre entra in vigore anche il nuovo Dpcm che modificherà in parte le regole degli spostamenti.

Fino al 6 gennaio 2021 è vietato, in tutta Italia, indipendentemente dalla colorazione della regione, ogni spostamento in entrata e in uscita tra i territori di diverse regioni o province autonome. Nello stesso periodo è vietato anche spostarsi nelle seconde case che sono in regioni diverse dalle proprie.

Il 25 e il 26 dicembre e il 1° gennaio 2021 è vietato ogni spostamento tra comuni e nello stesso periodo è vietato anche spostarsi nelle seconde case ubicate al di fuori dal proprio comune.

È, invece, sempre consentito il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione

Le premesse per il passaggio alla zona gialla ci sono tutte: l’indice Rt (ovvero il termometro che misura la velocità di diffusione del virus) è finalmente precipitato sotto l’1 (al momento è fisso allo 0,74), martedì i contagi sono stati 1.656 e la pressione sugli ospedali è notevolmente calata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

True