De Chirico e Cattelan  nella mostra di Villa Olmo

De Chirico e Cattelan
nella mostra di Villa Olmo

L’assessore Cavadini ha presentato alla giunta il progetto per la rassegna dell’anno prossimo

Lichtenstein, Balla, Chia, De Chirico, Savinio, Pistoletto, Cattelan. Sono solo alcuni degli artisti che nel 2015 a Villa Olmo saranno chiamati a raccontare al pubblico la città. La nuova mostra promossa dall’assessorato alla Cultura del Comune di Como e approvata oggi dalla giunta, sarà inaugurata a luglio e resterà aperta fino a novembre.

Curatore dell’esposizione sarà Giacinto Di Pietrantonio, professore di storia dell’arte all’Accademia di Belle Arti di Brera di Milano, direttore della GAMeC di Bergamo, tra i fondatori dell’associazione Musei d’Arte Contemporanei Italiani.

«La nuova mostra - spiega l’assessore alla Cultura di Palazzo Cernezzi, Luigi Cavadini - rappresenta l’ultima tappa di un cammino dedicato al tema della città. L’appuntamento del 2015 guarderà la città dall’interno, parlando degli stili e dei modi dell’agire umano inserito nel contesto urbano. Oggi la città non è più la “Terra Promessa” dei futuristi ma un organismo complesso e multiforme. Siamo immersi nella società dello spettacolo, della comunicazione, liquida, dei non luoghi, dell’industria culturale, del controllo. Insomma la città è diventata un organismo complesso e anche simbolicamente attivo. Ed è con queste nuove realtà che oggi bisogna fare i conti».

La gestione della mostra sarà affidata, come è avvenuto quest’anno, attraverso un bando pubblico.


© RIPRODUZIONE RISERVATA