Comune di Como, ancora premi per i dirigenti. E i bocciati si infuriano

Comune di Como, ancora premi per i dirigenti. E i bocciati si infuriano

Soldi pubbliciLe pagelle sul lavoro svolto nel 2014

Como

Tempo di voti, non solo per gli studenti. Anche i dirigenti del Comune hanno ricevuto la pagella. Un documento che - nel loro caso - oltre a comportare gioia o delusione, significa soldi in più. Per i più bravi un premio intorno ai 20mila euro, gli ultimi della classe devono accontentarsi, bontà loro, di 5mila euro. Le cifre, che si riferiscono agli incentivi e alla cosiddetta retribuzione di risultato, portano gli stipendi a valori compresi tra 77mila e 123mila euro lordi.

Forse più che in passato, peraltro, si registrano mugugni e lamentele da parte dei manager che hanno ottenuto voti bassi e - quindi - premi limitati. Tra i più arrabbiati Luca Baccaro (a capo del settore Ambiente), ultimo in classifica con un bonus di 5.296 euro, giudizio che ai profani appare penalizzante considerando l’esiguità del personale a disposizione del settore e la difficoltà di gestire (tutti i voti si riferiscono al lavoro svolto nel 2014) questioni complicate come la differenziata e la bonifica della Ticosa. Stessa cifra di Baccaro per il dirigente dello Sport e della Cultura Maurizio Ghioldi, che paga i risultati non proprio brillanti ottenuti soprattutto nel primo settore.

TUTTI I PREMI AI DIRIGENTI SU LA PROVINCIA DELL’1 LUGLIO

© RIPRODUZIONE RISERVATA