Draghi: coprifuoco alle 23  Abolizione dal 21 giugno
Mario Draghi

Draghi: coprifuoco alle 23

Abolizione dal 21 giugno

Il 7 giugno spostato alle 24. Questa la proposta del presidente del Consiglio alla Cabina di regia

Coprifuoco spostato alle 23 a stretto giro. Poi dal 7 giugno via al coprifuoco a partire dalle 24. È questa, a quanto si apprende da fonti di governo, la proposta che il premier Mario Draghi ha posto sul tavolo della cabina di regia. Dal 21 giugno, secondo la medesima proposta, ci sarebbe il superamento totale del coprifuoco.

I matrimoni potranno ripartire dal 15 giugno, ma con il «green pass», e cioè certificazione di vaccinazione o tampone, per i partecipanti. Lo si apprende al termine della cabina di regia sul Covid a Palazzo Chigi.

La Cabina di regia sulle misure di contenimento del Covid si è riunita alle 16 di lunedì 17 maggio a Palazzo Chigi. Hanno partecipato, tutti in presenza, i ministri Daniele Franco, Roberto Speranza, Giancarlo Giorgetti, Stefano Patuanelli, Dario Franceschini, Maria Stella Gelmini, Elena Bonetti, il sottosegretario Roberto Garofoli, il coordinatore e il portavoce del Cts Franco Locatelli e Silvio Brusaferro.

«Io penso che si andrà in una direzione che terrà conto del miglioramento. Non so quale sarà esattamente il punto di equilibrio, ma sicuramente sarà nella direzione di un allentamento delle misure», ha detto il ministro del Lavoro, Andrea Orlando, interpellato in merito alla possibilità che oggi, nella cabina di regia del governo, vengano allentate le restrizioni legate al Covid.

Il decreto sostegni-bis, invece, potrebbe vedere la luce in un Consiglio dei ministri tra mercoledì e giovedì. Prima di ultimarlo, infatti, Draghi vuole capire cosa e quanto potrà riaprire in Italia. E su questo base i numeri dei ristori potranno sensibilmente cambiare. La speranza, nel governo, è che quello della prossima settimana sia l’ultimo decreto sostegni. L’obiettivo, infatti, è procedere ad una riapertura progressiva da qui a fine giugno..

.


© RIPRODUZIONE RISERVATA